Benvenuti nell’era dell’autonomia digitale. Anche se…

B

Siamo sempre più connessi ad internet e ogni giorno nascono nuove opportunità, nuovi strumenti e piattaforme innovative che possiamo sfruttare in totale autonomia digitale per portare benefici a noi stessi o alla nostra azienda. Ma può farlo chiunque? Anche senza sapere nulla di digital marketing, di social media e programmazione?

Tutto lascia pensare di sì, ma quale prezzo e con quali risultati?

Il web è pieno di siti fai-da-te

Oggi tutti possono creare un sito web. Ci sono centinaia di strumenti self-service in cui basta selezionare un template, scrivere quattro frasi e aggiungere un’immagine e il nostro nuovo sito è online. Pur non avendo la benché minima conoscenza di HTML, CSS, database, web design o user experience, basta sborsare pochi euro, schiacciare qualche tasto e il gioco è fatto.

Benissimo. Nulla in contrario nella liberalizzazione di internet e completamente dalla parte dell’autosufficienza nel mondo digitale: ognuno può imparare, migliorare e fare del suo nuovo sito self-service uno strumento di business. Tuttavia, come spesso accade, non viene dedicato tempo sufficiente e le energie necessarie per elevare il sito web a strumento indispensabile e di reale beneficio per l’azienda. Questi siti non possono far altro che essere introvabili ai più, esteticamente poco gradevoli e senza alcun obiettivo se non quello di essere semplicemente online.

Sito web? Ma io ho una pagina Facebook

Anche i social network – e Facebook in particolare – hanno contribuito a creare l’era dell’autonomia digitale. Sono molte le persone e i professionisti che pensano di poter gestire e ampliare le loro attività solamente attraverso i social. Per citare Facebook: “Give people the power to build community and bring the world closer together” – tradotto, mettere le persone nelle condizioni di costruire rapporti e mettersi in contatto. Non fa una piega e sembra uno slogan costruito appositamente per stimolare le persone a buttarcisi a capofitto.

E se Facebook chiudesse? Se diventasse a pagamento e tutti lo abbandonassero? Se cambia l’algoritmo e i miei post diventassero introvabili?
Non è confortante sapere che il nostro destino digitale sarebbe in mano ad un gruppo di ingegneri e uomini d’affari della California. Basterebbe un cambiamento della piattaforma, piccolo o grande che sia, e le nostre prospettive di business online verrebbero stravolte.

Inoltre, organicamente, su Facebook saremmo introvabili. A meno di produrre contenuti ingaggianti e virali (molto difficile anche per chi lo fa di mestiere), a meno che l’utente non ci conosca già, senza pagare non andiamo da nessuna parte.

Il miraggio dell’autonomia digitale

Possiamo anche convincerci che crearsi un sito web da soli nei ritagli di tempo e gestire in autonomia una pagina Facebook significa fare business online. Non è così. Sono miraggi che si sfociano facilmente in uno spreco di risorse e non porteranno a nessun beneficio a medio-lungo termine a meno di non rientrare in un piano digital ben strutturato che preveda l’utilizzo di entrambi questi strumenti (e non solo).

Ci siamo stancati di sentircelo dire: alla base di qualsiasi iniziativa in ambito digital ci deve essere un obiettivo preciso e definito, soprattutto quando si tratta di creare un nuovo sito web o avviare un’attività online. Perché lo voglio fare? Cosa voglio ottenere? Vendere online? Farmi conoscere a nuovi potenziali clienti? Promuovere me stesso? Sono tutte domande che dobbiamo porci immediatamente e che ci aiutano a capire anche cosa fare negli step successivi. Quali strumenti devo utilizzare? Ho bisogno di una persona esperta o posso fare tutto in autonomia?

Fare tutto da soli potrebbe essere una nuova sfida e uno stimolo per cercare di fare le cose con criterio e avere maggiori soddisfazioni. Ma attenzione perché senza conoscenze specifiche ci vuole predisposizione, curiosità, mooooolto tempo, denaro e pazienza. Non tutto quello che viene pianificato poi si concretizza realmente nei fatti. Bisognerà provare, sbagliare, riprovare ed ottimizzare le risorse a disposizione. Sei disposto a tale impegno?

Se la risposta è no, ottima scelta. L’era dell’autonomia digitale sembra essere ancora lontana.
Se la risposta è … buona fortuna!

Oggi posso contare su oltre 8 anni di esperienza e una conoscenza a 360 gradi del mondo del digital marketing. Questo fa di me un professionista versatile, in grado di creare strategie complesse che comprendono tutti gli aspetti del web marketing e credibile quando si tratta di indirizzare decisioni aziendali in merito agli investimenti online.

Restiamo in contatto!